Rocca Moross

  • Destinazione: Rocca Moross
  • Zona alpina: Alpi Graie [sez. 7]
  • Gruppo montuoso: Gruppo Autaret-Ovarda  [Alpi di Lanzo e dell'Alta Moriana]
  • Regione: [IT] Piemonte
  • Valle: Val di Viù
  • Difficoltà: EE
  • Data: 22/05/2010
  • Traccia GPX: Non disponibile
  • Partenza: Alpe Bianca
  • Altitudine partenza: 1450
  • Altitudine arrivo: 2135
  • Dislivello: 685
  • Attacco percorso: strada poderale
  • Esposizione: sud-est
  • Punti di appoggio:

In Val di Viù una bella montagna dai versanti principalmente rocciosi: la Rocca Moross, 2135 m. Si parte dall’Alpe Bianca a 1450 m, sopra Tornetti, e si sale prima su strada poderale e poi per cresta.

Accesso

Si raggiunge l’abitato di Viù e lo si attraversa in direzione di Usseglio. Non si continua per la strada principale che svolta a sinistra ma si sale seguendo le indicazioni per Tornetti.  Dopo 8 km si arriva a Tornetti e poco prima della parte centrale del paese si gira a destra su una stretta e ripida stradina che si risale fino all’Alpe Bianca. Parcheggio posto a sinistra oppure si percorre l’ultimo tratto di strada molto dissestato e si parcheggia di fianco all’incompiuto, brutto e grande edificio prima di una sbarra.

Rocca Moross

Itinerario

Si segue la carrareccia.

Alla partenza

Poco dopo si incontra una seconda barra che si aggira, si superano alcuni tornanti e si continua a mezzacosta in diagonale. Si tralascia l’itinerario per il Ciarm del Prete che svolta a sinistra su sentiero

Deviazione per il Ciarm del Prete

e si continua superando il vallonetto dove corre il Rio Vana sempre seguendo la carrareccia.

Verso la Rocca Moross

La pendenza è dolce e si raggiunge Pian Fum a 1999 m. (Sui cartelli compare Pian Fium).

Pian Fum

Dal colle si piega a destra in direzione opposta al Monte Marmottere e si prosegue inizialmente lungo la cresta ovest della Rocca Moross, prima larga, poi via via più stretta e difficoltosa.

Tenendosi prima in cresta e poi sul lato nord

Dopo essere saliti prima sul filo di cresta, si continua poi sul lato nord. Si arriva ad uno stretto colletto dal quale si può salire direttamente sulla Rocca Moross. (Noi con neve siamo saliti su un erto pendio).

Ultimo tratto

Ritorno

Per la via dell’andata. Nella foto seguente si vede il tragitto sotto l’intaglio.

Vicino alla cresta

Un bel punto nel ritorno è il caratteristico foro nella roccia che si nota anche da lontano.

Caratteristico foro nella roccia

Foto di gruppo con la Rocca Moross alle spalle

Materiali: normale dotazione escursionistica, in caso di neve prevedere ramponi e piccozza.

Rocca Moross

About author

Roberto Gardino

Sono un insegnante di Educazione Fisica, appassionato di montagna, sempre alla scoperta di nuove mete. Ho fondato, con amici, la Compagnia della Cima. Sono attento all'educazione dei giovani, andando spesso in montagna con gruppi numerosi.

Val Grande in Verticale 2020

Nelle giornate 5  e 6 settembre 2020 si terrà  l’annuale evento di arrampicata, escursionismo, attività culturali Val Grande in Verticale nella omonima e bellissima valle. ...