Pointe de la Pierre

  • Destinazione: Pointe de la Pierre
  • Zona alpina: Alpi Graie [sez. 7]
  • Gruppo montuoso: Gruppo dell'Emilius [Alpi del Gran Paradiso]
  • Regione: [IT] Valle d'Aosta
  • Valle: Valle Centrale
  • Difficoltà: E
  • Data: 04/07/2022
  • Traccia GPX: Non disponibile
  • Partenza: Pila
  • Altitudine partenza: 1806
  • Altitudine arrivo: 2653
  • Dislivello: 847
  • Durata: 2.45 h
  • Attacco percorso: strada poderale sopra piazzale alto
  • Esposizione: nord
  • Punti di appoggio:
  • Hotel: TH Pila

Un panoramico cupolone erboso posto sullo spartiacque tra l’ampia Conca di Pila e la bassa Valle di Cogne: la Pointe de la Pierre, salita da Pila per sentiero e strade poderali; gita escursionistica con difficoltà E. (Sul libro del CAI di Berutto e Fornelli è indicata come Pointe De la Pierre). Le foto si riferiscono a due salite.

Sulla Pointe de la Pierre

Itinerario

Dal TH Pila (TH Pila in Valle D’Aosta – TH Resorts  ) si prende la strada in salita che passa a fianco dello stesso (lato albergo verso la Becca di Nona) verso la piazza superiore del paese, passando poi accanto all’ingresso dell’Hotel Plan Bois. Poco dopo inizia su strada poderale il percorso vero e proprio. La strada è a destra dell’arrivo della pista di sci e su una palina è indicata la meta, traccia n. 22.

Palina posta alla partenza

Si percorre la bella poderale che presenta poco dislivello fino ad un cartello indicatore, posto a sinistra, e da lì si prende il vicino sentiero sul medesimo lato.

Attacco sentiero a sinistra

Questo sale in modo abbastanza deciso ed è molto curato con pezzi di tronco posti perpendicolarmente al cammino per compattare il sentiero stesso.

Sentier0 molto curato

Si prosegue attraversando un piccolo ponticello verso destra.

 

Ponticello

Sempre nel bosco si arriva ad una palina con indicazioni e si va a destra, sul sentiero n. 23.

Deviazione a destra e sentiero n. 23

Più avanti si sbuca su una poderale poco prima del pilone della funivia e la si segue in salita. Di fronte si vede bene la meta: la Pointe de la Pierre.

Pointe de la Pierre

Da lì si segue l’ampia strada sterrata con belle vedute, in particolare sul Cervino,

La sagoma inconfondibile del Cervino

passando poi in prossimità dello Chalet Baita Grimod per continuare a sinistra nell’ampia conca prativa fino ad un grande alpeggio, posto a sinistra della poderale.

Alpeggio

Quindi dopo poco si va decisamente a destra (palina indicatrice, n. 23A) sempre su sterrata che prima in leggera e poi più decisa ascesa porta verso la stazione di arrivo della Seggiovia Grimondet, a 2342 m.

Arrivo Seggiovia Grimondet

A sinistra della stessa si imbocca il sentiero (palina e indicazione sul muro, traccia n. 23A). La primissima parte nel bosco e poi su terreno aperto, facendo in ultimo un’ampia piega verso destra,

Verso il Col de la Pierre

per arrivare al Col de la Pierre e subito si impone allo sguardo l’ardua Grivola bella e più bassa si nota la Punta Pousset.

La Grivola

In cresta

Il colle è posto a 2584 m sulla cresta che divide il Vallone di Pila dalla Valle di Cogne. Dal lato della Valle di Cogne la dorsale è molto ripida. Bella vista sull’alta valle, segnata dal grande prato di Sant’Orso e sulle cime della costiera del Gran San Pietro.

Valle di Cogne

Dal colle si continua per cresta, sul sentiero n. 23B, che prima sale,

Sentiero 23B

poi diventa quasi pianeggiante descrivendo nel suo andamento un leggero semicerchio. Si arriva alla Pointe de la Pierre, 2563 m, dove c’è una alta croce.

Croce sulla Pointe de la Pierre.

Il posto è abbastanza ampio per sostare ed è molto panoramico su tante montagne: tra le altre Monte Bianco e il Grand Combin.

Monte Bianco

Ritorno

Si segue l’itinerario di salita in cresta e dal momento che l’itinerario si sviluppa in cresta, seppur non difficile, prestare attenzione.

Discesa in cresta

Dopo il colle si continua su sentiero.

Dopo il Col de la Pierre

Nella discesa si vedono bene sia l’Emilius sia la Becca di Nona.

Becca di Nona

Materiali: normale dotazione escursionistica.

About author

Roberto Gardino

Sono un insegnante di Educazione Fisica, appassionato di montagna, sempre alla scoperta di nuove mete. Ho fondato, con amici, la Compagnia della Cima. Sono attento all'educazione dei giovani, andando spesso in montagna con gruppi numerosi.

Goudissart

Dall’abitato di Signols, frazione di Savoulx, un percorso escursionistico tra i boschi verso Goudissart, passando per la cava di gesso posta a valle del Monte ...