Colle della Croce (Col de la Croix)

  • Destinazione: Colle della Croce ( Col de la Croix)
  • Zona alpina: Alpi Graie [sez. 7]
  • Regione: [IT] Valle d'Aosta
  • Gruppo montuoso: Rutor
  • Valle: La Thuile (Vallone di)
  • Difficoltà: E
  • Data: 29/06/2017
  • Traccia GPX: Non disponibile
  • Partenza: Col San Carlo
  • Altitudine partenza: 1940
  • Altitudine arrivo: 2381
  • Dislivello: 441
  • Attacco percorso: dal parcheggio di fronte all'Hotel Genzianella
  • Esposizione: varie
  • Punti di appoggio:
  • Hotel: Planibel

Domina il Vallone di La Tuile partendo dal Colle San Carlo: il Colle della Croce.

Itinerario

Per il Colle della Croce o Col de la Croix la partenza è dal Colle San Carlo presso l’hotel Genzianella. La prima parte del percorso è la stessa della gita al Lago d’Arpy (pubblicata in Gite con gruppi numerosi). Dalla bella carrareccia, spesso in ombra, si aprono dei bellissimi scorci sul lato sinistro del percorso.

Veduta delle Grandes Jorasses

Dopo circa 10-12 minuti troviamo un bivio, prendere la strada a destra, segnavia n°16.

Cartello indicatore

Strada

La strada larga circa due metri continua nel bosco.

Poi si comincia a salire con una pendenza maggiore per il Colle della Croce.

Via di salita

Volgendosi indietro si vede una montagna imponente, il Grand Combin con davanti più basso il Vélan.

Grand Combin

Più avanti la strada, restringendosi, diventa praticamente un sentiero.

Sentiero

Percorso

A inizio stagione estiva, fino a fine giugno, si può ancora trovare neve sul percorso.

A sinistra in basso si vede la cascata del torrente che scende dal Lago d’Arpy.

Cascata

L’ultimo tratto è facile e la strada torna a essere larga.

Ultimo tratto di strada

Indicazioni

Panorama spettacolare sul Monte Bianco, al centro la cima del Monte Bianco di Courmayeur:

 Lo sguardo si apre sulla catena del Bianco.

Panorama grandioso

Vicino al Colle ci sono i ruderi del Ricovero Brunet:

Ritorno

Ad anello, sempre vicino al Colle c’è il sentiero che scende al Lago d’Arpy, n° 17, in 30 minuti circa si è al lago.

Inizio sentiero

Lago d’Arpy visto scendendo

Il lago è suddiviso in diversi specchi d’acqua tra loro separati da zone umide e di torbiere.

Serie di laghetti

Immagine dello spettacolare lago con sfondo le Grandes Jorasses:

Al termine del lago si segue la comoda carrareccia che riporta al punto di partenza in circa 40-50 minuti.

About author

Roberto Gardino

Sono un insegnante di Educazione Fisica, appassionato di montagna, sempre alla scoperta di nuove mete. Ho fondato, con amici, la Compagnia della Cima. Sono attento all'educazione dei giovani, andando spesso in montagna con gruppi numerosi.

Monte Ricordone

Spesso cime ignorate durante le ambiziose escursioni estive diventano appaganti mete di brevi ma grandiose sgambate invernali. Nel silenzio invernale,  avvolti dall’aria pungente, una collina innevata sarà un Gasherbrum ...