Auguri pasquali 2012

“Al termine delle nostre scalate, sulle cime delle nostre montagne quasi sempre abbiamo trovato la croce. Il vederla assicurava la vicinanza della meta. La fatica, il sacrificio della salita erano già vinte quando si arrivava a toccarla.

Oggi è Pasqua e la gioia del momento presente è resa possibile dal sacrificio di Cristo, morto in croce per noi e risorto perché potessimo alfine stare con Lui.” 

Auguri pasquali

Roberto 

Croce di vetta

                                 

CrocePasqua

About author

Tête de Valpelline

Al fondo della Valpelline, lungo la linea di confine tra la Tête Blanche e la Dent d’Hérens: la Tête de Valpelline. Un lungo avvicinamento, un’ascensione ...